Pomodoro cuore di bue

Pomodoro cuore di bue

formato piantina4 piantina/e, in Vaschetta

disponibilitaTrapiantabile dal 15/03 al 30/06

Dispo: ottima | Consegna: 2-4 giorni lavorativi tramite corriere
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.50 iva inclusa

Quantità Vaschetta

Il pomodoro cuore di bue è un tipico pomodoro da insalata, ma può essere usato anche per altre ricette. Grosso ed irregolare ha con buccia liscia e sottile. Le dimensioni alla raccolta variano in genere dai 200 ai 300 grammi. Ha una polpa carnosa e poco fibrosa, è molto saporito ed ha pochi semi nella polpa.
Ideale per le diete: ha pochissime calorie.
Questa tipologia di pomodoro è arrivata dagli Stati Uniti, dove era originariamente diffuso, durante il sedicesimo secolo. Il cuore di bue si è rapidamente diffuso in tutta Europa ma ben presto si è scoperto che il clima migliore dove farlo crescere è quello temperato dell’Italia. Nella Penisola ci sono zone interamente dedicata alla coltivazione dei pomodori cuore di bue, come ad esempio Albenga in Liguria piuttosto che alcune zone dell’Abruzzo.
Ma non preoccupatevi, la cosa bella di questo ortaggio è che con i giusti accorgimenti lo si può coltivare anche in vaso o nell’orto casalingo. Scopriamo ora assieme come si coltiva il pomodoro cuor di bue.


Pomodoro cuor di bue: come si coltiva in vaso

La prima cosa da prendere in considerazione nella coltivazione del nostro pomodoro cuore di bue è la dimensione del vaso: almeno 25 centimetri di altezza e 30 in larghezza per un vaso in cui posizionare una sola piantina oppure dei vasi più grandi, in cui poter collocare diverse piante a una distanza di almeno 10 centimetri l’una dall’altra.
Il mese migliore per la coltivazione in vaso è quello di maggio.
Per quanto riguarda il terreno, il pomodoro cuor di bue cresce bene in qualunque tipo di terreno ma, se volete quello ideale, al momento del trapianto scegliete un terreno non argilloso, a medio impasto, fresco e ben drenato e una posizione soleggiata e riparata dalle correnti. Interrate le vostre piantine nel vaso fino all’altezza delle prime foglie. Vicino alle piantine va posizionato un sostegno al quale, crescendo, le piantine possano aggrapparsi legandole con delle fascette durante la loro crescita. Quando le temperature raggiungeranno almeno i 20-25 gradi i pomodori arriveranno a maturazione e potrete raccoglierli e gustare i frutti del vostro lavoro.
Ci raccomandiamo, le annaffiature devono essere regolari ed abbondanti, ma sempre stando attenti ad evitare i ristagni. Occhio alla potatura, eliminiamo le infiorescenze laterali per avere un pomodoro più buono.


Pomodori cuore di bue, come si coltivano in orto

Il pomodoro cuore di bue si può definire quasi un re dell’orto! Moltissimi sono gli amanti dell’orto che scelgono di coltivare questo prodotto. Un po’ perché non è troppo difficile ma soprattutto per la sua grande bontà.
Le piantine vanno messe in zone assolate direttamente in terra creando delle piccole buche, delle dimensioni giuste per accogliere la piantina, nel punto individuato.
Innaffiatele subito dopo averle messe a dimora e ricordate che il pomodoro è rampicante e quando la piantina avrà raggiunto i 40 centimetri circa sarà necessario sostenerla con dei pali di circa un metro di altezza. Il pomodoro cuore di bue ha bisogno di annaffiature regolari e costanti, soprattutto nella fase di sviluppo e ingrossamento dei frutti. Non devono però essere esagerate poiché questo potrebbe provocare marciumi.
Concimare il pomodoro cuore di bue è fondamentale ma non bisogna esagerare, basteranno cinque chili di letame maturo ogni metro quadrato di terreno.
Un occhio di riguardo va anche alla potatura. Di norma nel periodo di luglio occorre eliminare i getti laterali che si formano ai piedi delle foglie. Questo ci darà pomodori cuor di bue di qualità migliore.


Pomodori cuor di bue, proprietà nutritive e ricette

I pomodori cuore di bue vengono raccolti dalla pianta a piena maturazione, possono essere conditi anche senz l’utilizzo di sale, tanto sono gustosi.
Il cuore di bue è una varietà ricca di succo e pertanto dissetante oltre a essere alcalinizzante, astringente, diuretica. Come altri pomodori è ricco di licopene una sostanza che svolge un’azione antiossidante in grado di rallentare la proliferazione delle cellule tumorali.
Il cuore di bue sono dei pomodori da tavola, caratterizzati da buccia sottile e da una polpa bella soda. Si preparano in insalata, ma in estate quando vengono raccolti si possono fare anche ottimi sughi, salse, condimenti, centrifugati o conservali mettendoli sott’olio o per realizzare delle particolari confetture.


Caratteristiche tecniche Pomodoro cuore di bue

trapianto: a marzo in serra, da aprile a giugno in pieno campo
sesti d'impianto: 40 cm sulla fila e 80 cm tra le file.
posizione: in pieno sole
altezza della pianta: circa 1.50 metri
raccolta: da luglio ad ottobre
curiosità: varietà particolarmente apprezzata per la produzione di eccellenti frutti con pochi semi e polpa abbondante. Ottimo come pomodoro da insalata.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank

Prendi ora
il tuo buono sconto 10%
sul primo acquisto, iscrivendoti alla newsletter.

Riceverai il codice promozionale nella prima email.
Iscrivendoti riceverai anche le nostre promozioni, le novità e consigli sul tuo orto. Potrai cambiare le tue preferenze o rimuoverti in qualsiasi momento.

Privacy Policy