Erba gatto

Erba gatto

formato piantina1 piantina/e, in Vaschetta

disponibilitaTrapiantabile dal 01/01 al 31/12

Dispo: ottima | Consegna: 2-4 giorni lavorativi tramite corriere
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.26 iva inclusa

Quantità Vaschetta

Hai mai sentito parlare della Nepeta cataria? Se la risposta è no, non preoccuparti: è quella che è comunemente conosciuta come Erba Gatta, un nome che sicuramente ti è molto più noto.
Questa pianta è amatissima dai felini di casa sui quali ha una serie di effetti particolari che ne hanno determinato l’impiego da parte di molti padroni. Contiene vitamine, minerali, oli essenziali e soprattutto nepetalattone. Quest’ultima sostanza sembra essere la principale responsabile degli effetti sull’animale fungendo da vero e proprio feromone del gatto. Se ti capita di vedere un micio alle prese con l’erba gatta potresti assistere alla seguente scena: il gatto annusa le foglie o il fusto dell’erba gatta, vi si struscia contro, vi ci si rotola, le mastica, le lecca e magari fa le fusa. Un mix di atteggiamenti che possono durare un quarto d’ora, il tempo medio di interesse dell’animale per questa pianta simile alla menta.


Erba Gatta: a cosa serve e come coltivarla in orto o in vaso

Coltivare erba gatta in giardino o in casa è importante per tutti quelli che hanno dei gatti, infatti questa pianta, oltre assuefarli, li tengono lontani da piante velenose. I gatti amano mangiare fili di nepeta cataria e questo li aiuta ad espellere il bolo per ripulirsi lo stomaco.

L’erba gatta è una pianta perenne erbacea appartenente alla famiglia delle Lamiaceae; si trova prevalentemente in Europa, in Asia e in Africa. In Italia cresce soprattutto sulle Alpi, tra le macerie e zone incolte.

Si tratta di un’erba aromatica che cresce fino dai 10 ai 50 cm, le radici sono secondarie da rizoma, ha fusto alto e rettangolare e porta fiori labiati piccoli e delicati. Le foglie dell’erba gatta, rigate e verdi come quella della menta, sono disposte a coppie, ruotate di 90° rispetto alle precedenti; le foglie diventano sempre più piccine man mano che si sale verso il fusto.

L’erba gatto si adatta facilmente a qualunque ambiente e a qualunque condizione climatica, ma predilige gli ambienti soleggiati o in semi ombra.

Il terreno migliore dove trapiantarla deve avere torba e deve essere ben drenato.

Durante il trapianto va utilizzato del compost casalingo per permettere alla piantina di non accusare traumi.

Le innaffiature devono essere poche ma quotidiane e non è necessario alcun tipo di concime.

La fioritura avviene da maggio ad agosto.

In autunno e in primavera, quando occorre, potete occuparvi del rinvaso spostando la pianta in vasi più grandi.

Resiste sia alle alte che alle basse temperature ma se temi le gelate, in inverno sposta il vaso di erba gatta in casa.


Erba Gatta, gli usi e le principali proprietà

Puoi riconoscere la vera erba gatta – che è ben diversa dall’erba gatta filiforme – dal fatto che si tratta di una pianta aromatica, perenne, le cui foglie profumano di menta. Il suo fusto è eretto e legnoso, dal colore grigio. I suoi fiori sono a pannocchia e hanno un colore bianco-rosato, oppure lilla, o ancora possono presentare delle macchie di colore rosso.

L’erba gatta ha la caratteristica di contenere nelle foglie, nei fusti e nelle radici una sostanza repellente per gli insetti. Contiene inoltre mentolo, che le conferisce il profumo di menta che permette di riconoscerla.

L’erba gatta, come abbiamo già detto, ha a che fare con i gatti poiché contiene una sostanza chiamata nepatalattone, un analogo nel mondo vegetale dei feromoni del gatto. Questa pianta nei confronti del gatto svolge un’azione neuroattiva. Di conseguenza molti gatti, soprattutto se giovani, sono reattivi alla presenza dell’erba gatta e sono sensibili al suo odore e alle sostanze che contiene. Per i nostri amici felini rappresenta una vera e propria “droga”, seppur benefica, perché non ha effetti nocivi e non dà alcuna dipendenza, per noi invece è un blando sedativo con azione digestiva.


Erba Gatta, benefici anche per le persone

Questa pianta è utile non solo per i gatti ma anche per noi umani perché vanta numerose proprietà sedative, antispasmodiche, anticatarrali, favorendo perfino l’eliminazione dei gas intestinali.

In passato la Nepeta cataria era considerata particolarmente efficace per curare i problemi dell’utero e si riteneva stimolasse la fecondità, e curasse l’isteria femminile. Da sempre conosciuta nella medicina popolare contro il raffreddore, il mal di testa, la febbre, le contusioni e i problemi digestivi.

Gli infusi e gli estratti vengono generalmente utilizzati come sedativi e antispastici, aiutando a migliorare le funzioni digestive.

Con l’infuso potrete curare il raffreddore, la febbre e persino il singhiozzo più ostinato.

Ha proprietà simili a quelle della valeriana, si contraddistingue per le proprietà calmanti e favorisce il sonno.


Caratteristiche tecniche Erba gatto

È un alimento essenziale nella dieta dei nostri gatti. Il suo consumo regolare favorisce infatti l'eliminazione delle palle di pelo (dette bezoari) che si formano nello stomaco in seguito all'ingerimento di peli durante la minuziosa pulizia del loro manto.
È essenziale pertanto non fare mai mancare nelle nostre case dell'erba gatto sempre fresca e disponibile per il nostro amico a quattro zampe.
Per coltivare l'erba dei gatti si deve irrigare frequentemente per garantire una crescita regolare di fili d'erba tenera.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank