Lavanda

Lavanda

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/02 al 30/09

Dispo: ottima | Consegna: 2-4 giorni lavorativi tramite corriere
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.60 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

La lavanda (nome scientifico lavandula officinalis) è una pianta che conosciamo tutti per il suo eccellente profumo, per la bellezza dei suoi fiori e per le sue proprietà come erba d’erboristeria. Si tratta infatti di una delle piante più utilizzate e apprezzate fin dall’antichità per detergere, profumare e curare il corpo: il nome stesso deriva dal verbo latino “lavare” ed è sempre stata associata all’igiene personale.
L’uso cosmetico della lavanda è arrivato fino ai giorni nostri: è infatti utilizzata tutt’ora come olio essenziale in cosmetica. Ma può essere utilizzata anche a fini alimentari, ad esempio per insaporire cioccolato o biscotti, o anche per la preparazione di tisane o infusi.

La lavanda cresce spontaneamente in tutto il bacino del Mediterraneo, ma può essere tenuta facilmente anche in giardino e nel tuo terrazzo, dove ti regalerà splendide fioriture decorative dal profumo persistente e inebriante. Se sei alla ricerca di una pianta facile da coltivare e che non necessita di troppe cure o attenzioni, in grado di donare grazie al suo intenso colore viola un tocco di vivacità alla tua casa o al tuo giardino, la lavanda è proprio quello che stavi cercando.


Coltivazione della lavanda

Le nostre piante di lavanda sono interrate in comodi vasi di 14 centimetri di diametro: acquista una pianta nel nostro negozio online, ti arriverà direttamente a casa in un imballo studiato appositamente per preservala in ottimo stato!

La lavanda è una pianta piuttosto rustica, molto resistente al caldo e all’aridità, in grado di sopportare benissimo le estati secche. Si trova bene in posizioni soleggiate e si adatta perfettamente alla coltivazione sia in giardino che in vaso. A te non resta che scegliere dove posizionarla e seguire le facili indicazioni che ti forniamo.


Coltivazione della lavanda nell'orto

Il terreno

La lavanda si adatta con successo a diversi tipi di terreno: predilige terreni leggeri e senza ristagni idrici, ma vive bene anche su suolo arido e sassoso, a prevalenza calcarea e non molto acido. Si tratta di una pianta erbacea molto modesta in termini di richiesta di elementi nutritivi, quindi potrai tranquillamente evitare la concimazione al momento dell’impianto. Essendo perenne è comunque buona pratica rinnovare la sostanza organica con periodici e moderati apporti di compost o letame maturo.


Esposizione

La Lavanda prospera nei luoghi caldi e soleggiati. Un posto in giardino in pieno sole dove la pianta possa ricevere almeno 8 ore di sole al giorno è l'ideale. Dovrebbe essere comunque riparata dai venti forti e dai freddi notturni.


Innaffiatura

La lavanda è una pianta che non teme particolarmente la siccità. Per questo motivo bisogna bagnarla solo quando la terra è molto asciutta e in ogni caso non esagerare con l’innaffiatura. Nella maggior parte dei climi le piante di lavanda possono stare nell’orto o nel giardino anche senza essere mai bagnate, accontentandosi delle piogge stagionali.


Potatura

La lavanda deve essere tagliata ogni anno: la potatura è l’unica operazione colturale davvero importante se si vuole tenere in giardino questa pianta aromatica. Serve per tenere ordinato il cespuglio, a mantenere la pianta giovane e a stimolare la produzione di fiori.

Il periodo ideale per effettuare la potatura è la fine dell’estate, una volta terminata la fioritura: la prima operazione da fare è una cimatura tagliando poco sotto al fiore, per mantenere il cespuglio a un’altezza regolare. Si procede poi diradando gli steli, per favorire l’areazione, ed eliminando alla base le parti di pianta che si espandono fuori dai loro confini.


Raccolta

È molto semplice capire quando raccogliere la lavanda, visto che di questa aromatica si utilizzano i fiori. Il momento giusto è quando iniziano a formarsi le spighe fiorite, cosa che avviene in estate. Se però vuoi che la tua lavanda adorni il giardino a lungo, raccoglila soltanto verso la fine della fioritura.
Per raccogliere si tagliano gli steli, preferibilmente usando forbici e senza strappare. Lo stelo lungo è comodo per fare dei mazzi che possono anche servire ad appendere i fiori da essiccare.


Coltivazione della lavanda in vaso

Se vuoi coltivare la lavanda sul balcone di casa, non preoccuparti: questa pianta è semplicissima da coltivare anche in vaso. Basta seguire questi semplici consigli.


Posizione ed esposizione al sole

Scegli una posizione soleggiata. Se il clima è rigido, ti consigliamo di spostare il tuo vaso di lavanda in un luogo chiuso, collocandolo in casa vicino ad una finestra: ti delizierà con il suo buon profumo.


Trapianto

Dopo un po’ di tempo ti consigliamo di trapiantare la piantina di lavanda in un vaso più grande e più alto: sul fondo del vaso è utile creare uno strato di palline di argilla espansa prima di colmarlo con il terriccio.


Innaffiatura

Innaffia la lavanda quando la superficie del terriccio appare asciutta, dirigendo l'acqua alla base e non direttamente sulla pianta. Ricorda che troppa acqua può far morire la lavanda.


Utilizzi della lavanda

La lavanda si usa in genere per profumare i cassetti di abbigliamento e biancheria: si possono fare dei sacchettini, mettendo i fiori secchi in piccole borsette di tela. In questo modo avrai sempre l’opportunità di respirare una fragranza fantastica e al 100% naturale ogni volta che aprirai i cassetti dei tuoi armadi.

Anche se non è utilizzata spesso come erba aromatica la lavanda ha anche molte applicazioni in cucina: i fiori secchi possono essere usati in dolci, salse per formaggi, marmellate e risotti. Miscelando lavanda e sale grosso si ottiene un sale aromatizzato che si abbina alla carne.


Benefici della lavanda

Alla lavanda vengono attribuite proprietà disinfettanti e benefiche per l’apparato respiratorio, mentre in aromaterapia viene usata contro lo stress e per rilassare: ha infatti un’azione benefica nel trattamento degli stati d’ansia, dello stress e dell’insonnia. A confermare tale indicazione c’è un recente studio condotto dalla Medical University of Vienna, che ha giudicato questa pianta aromatica più efficace dei farmaci per il trattamento dei disturbi ansiosi. Inoltre, la lavanda è un ottimo repellente naturale per le zanzare.


Caratteristiche tecniche Lavanda

Pianta rustica che si coltiva su terreno asciutto,leggero e  non compatto. Predilige luoghi soleggiati e in posizioni aperte.

I fiori di lavanda essiccati, messi in armadi o cassetti profumano gradevolmente la biancheria.

Frizionarsi con acqua di lavanda  nelle afose sere d’ estate allontana le zanzare e rinfresca la pelle. La lavanda ha inoltre azione rilassante e antisettica per cui giova in caso di laringiti e alitosi.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank