Lattuga romana

Lattuga romana

formato piantina9 piantina/e, in Vaschetta

disponibilitaTrapiantabile dal 01/02 al 30/06

Dispo: ottima | Consegna: 2-4 giorni lavorativi tramite corriere
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.73 iva inclusa

Quantità Vaschetta

La lattuga romana fa parte della famiglia delle Compositae ed è una varietà a foglia lunga il cui cesto si presenta allungato, arrotondato alla sommità con le foglie a portamento eretto e con grandi coste.
La sua colorazione varia dal bianco della parte iniziale al verde chiaro della parte centrale fino al verde scuro delle foglie più esterne. La lattuga romana cresce in tutte le zone del Mediterraneo ed in tutta Italia.

Composta per il 94,3% da acqua risulta essere un alimento fantastico per depurare il corpo e mantenerlo idratato. È ideale anche nelle diete poichè ha poche chilocalorie, pochi carboidrati ma molte proteine.
Inoltre, è una verdura ricca di sali minerali, vitamine del gruppo A,C e B ma anche di potassio, calcio, fosforo e magnesio.

Scopri con noi come trapiantare la lattuga romana, quali sono le sue proprietà benefiche e quali deliziose ricette puoi cucinare!
 

Coltivazione lattuga romana: trapianto in orto

La lattuga romana si può coltivare in orto senza particolari accortezze, è un ortaggio semplice da coltivare e delizioso da gustare. Prima di trapiantare la tua lattuga romana assicurati di aver preparato il terreno per ospitarla. Amano i terreni fertili e ricchi d'acqua ed il pH ottimale è quello compreso tra 6.5 e 7.5.
Anche la concimazione è importante per far crescere al meglio le tue piantine di lattuga romana. Utilizza del concime maturo ed essendo delle avide consumatrici di potassio, assicurati di cospargerne un po' nel terreno prima del trapianto.
È possibile creare delle consociazioni con spinacio, ravanelli, cavolo, fragole, pomodoro, fagioli e cipolle.

Il trapianto deve essere effettuato quando le piantine raggiungono i 5-7 cm di altezza e presentano almeno 4-6 foglie ben sviluppate. È necessario effettuare il trapianto nelle ore più fresche della giornata dopo aver leggermente irrigato il terreno.

Le lattughe romane sono molto sensibili sia al freddo intenso che al caldo secco, infatti il clima ideale è quello temperato. Per quanto riguarda le irrigazioni, è consigliato l'utilizzo di acqua tiepida e le ore più consigliate sono quelle del primo mattino. Si deve irrigare la lattuga con una certa regolarità e continuità, poichè l'alternanza di lunghi periodi siccitosi con periodi di elevata disponibilità idrica stimola la fioritura precoce.
La raccolta della lattuga romana nell'orto familiare può essere scalare e perdurare per tutto l'anno.
 

Coltivazione lattuga romana: trapianto in vaso

Se abiti in città e non hai la possibilità di trapiantare in un orto la tua piantina non preoccuparti, la lattuga romana può essere tranquillamente coltivata in vaso.
Le radici infatti, sono poco sviluppate e non necessitano di molta terra per cui anche in vaso crescerà rigogliosa.
Questo ortaggio necessita di poche cure anche in vaso e cresce rapidamente. La piantina di lattuga può essere trapiantata in vaso da febbraio a settembre in un vaso largo almeno 50 cm e alto 25 cm.

Il terreno ideale per la coltivazione lattuga romana in vaso è lo stesso della coltivazione in orto. Si consiglia quindi un terreno fertile e ricco d'acqua. Evita di creare ristagni idrici poichè possono compromettere la salute ed il raccolto della tua piantina. Mettile in un posto soleggiato ma non troppo in modo da evitare che l'eccessivo calore bruci le foglie.
 

Lattuga romana: malattie, rimedi e prevenzioni

La lattuga romana come le altre lattughe è soggetta a numerose avversità. In primavera solitamente, le tue piantine possono essere infestate da afidi sulle foglie che danneggiano notevolmente il raccolto e la crescita. Le afidi si manifestano dove vi è un'elevata presenza di azoto, dunque si consiglia di non esagerare con la fertilizzazione.
Per eliminare questi infestanti, puoi utilizzare del piretro o rotenone, oppure della farina di roccia, cenere di legna oppure litotamnio.

Può capitare che le foglie presentino delle pustole gialle e ciò vuol dire che la piantina è stata infestata dal mosaico: è necessario estirparla e bruciarla ondevitare che possa contagiare tutto il raccolto.

Per evitare che la tua piantina di lattuga romana possa essere attaccata da parassiti e infestanti, evita le irrigazioni per aspersione poichè bagnano le piante e le espongono al ristagno di umidità, favorendo la creazioen di patologie fungine.
Assicurati inoltre di piantare le piantine con la giusta distanza l'una dall'altra (30-40 cm tra le file e 25-30 cm sulla fila) in modo tale da non favorire un contagio su tutto il raccolto in caso di malattia.
Infine, assicurati di ruotare il raccolto, infatti si consiglia di non trapiantare le piantine di lattuga nello stesso appezzamento di terra per almeno 2 anni.
 

Lattuga romana: valori nutrizionali

La lattuga romana oltre ad essere ricca di acqua, è ricca di potassio, il quale svolge la funzione di contrastare l'innalzamento della pressione arteriosa, contribuendo alla prevenzione delle patologie dell'apparato cardiovascolare. Questo ortaggio ha una ricca attività antiossidante grazie all'elevata quantità di beta-carotene e carotenoidi contenuti. Assieme alla vitamina C, queste molecole riducono la formazione e l'attività dei radicali liberi i quali possono provocare danni alle macromolecole dell'organismo.

La lattuga possiede anche una gran quantità di fibre, molto utili per contrastare l'attività del colesterolo, contribuendo alla prevenzione dell'aterosclerosi. Inoltre, contenendo l'acido folico, aiuta a contrastare i livelli di omocisteina nel sangue, una molecola che può creare importanti processi patologici di malattie cardiovascolari.
All'interno della lattuga romana troviamo anche l'inulina, una molecola con attività probiotica che favorisce quindi l'attività dei batteri intestinali utili, riducendo quelli nocivi.

Questo ortaggio risulta essere un alimento perfetto da consumare quotidianamente grazie alle numerose proprietà che possiede.
 

Lattuga romana: ricette

La lattuga romana è un ortaggio che si presta benissimo per creare tante ricette semplici, veloci ma molto salutari. Una delle ricette più classiche è proprio l'insalata romana cruda, conosciuta anche come Caesar Salad. Ha una fama internazionale e si pensa erroneamente che sia originaria del Messico, in realtà è stata ideata da un cuoco italiano che gestiva il suo ristorante proprio in Messico.

L'insalata lattuga romana è un piatto semplice, veloce e salutare proprio perchè basta tagliarla a striscioline ed accompagnarla con qualsiasi alimento. Si sposa molto bene con il pollo tagliato a cubotti, del tonno sott'olio, del formaggio saporito oppure ancora con delle verdure saltate in padella. Se sei un amante della cucina orientale prova l'insalata lattuga romana con dei gamberetti e dell'avocado, condiscila poi con della salsa di soia e otterrai un pranzo veloce e sano.

Alcune volte può capitare che le foglie più esterne risultino troppo dure, ma non buttarle poichè possono essere cotte al forno, in padella oppure lessate. Una ricetta molto semplice prevede le foglie di lattuga cotte in padella con dell'aglio e del pomodoro, ideale per creare un sugo per la pasta oppure un condimento per un risotto. Il sapore della lattuga romana cotta ricorda un pochino quello degli asparagi.


Caratteristiche tecniche Lattuga romana

trapianto: da febbraio a settembre
sesti d'impianto: 25 cm sulla fila, 30 cm tra le file
posizione: in pieno sole
altezza della pianta: 20 cm
raccolta: da giugno a novembre
curiosità: forma un cespo ben chiuso e compatto le cui dimensioni possono raggiungere i 600-700 gr...Ha un’ottima tolleranza alla salita seme

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank