Origano

Origano

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/02 al 30/09

Dispo: prenotabile | Consegna: non disponibile
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.60 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

L’origano fa parte della famiglia delle Labiatae ed è una pianta aromatica tra le più diffuse in Italia. Il suo nome deriva dall’unione delle due parole greche oros (montagna) e ganos (ornamento), che in latino diventa origanum, il cui significato è “Gioia della montagna”.

Nell’antichità veniva considerato un simbolo di felicità e per questo veniva usato per creare corone con cui cingere il capo dei novelli sposi. Il riferimento alla montagna è invece dovuto al fatto che l’origano esprimeva la sua massima bellezza quando cresceva sulle pendici delle colline o delle montagne dell’antica Grecia.

È originario del Medio Oriente e arriva in Grecia grazie ad Alessandro Magno dopo la conquista della Macedonia e da lì si sposta anche a Roma, dove viene ben presto apprezzato dai nostri antenati latini.

Oggi è una delle piante aromatiche che ha un grande utilizzo nella cucina italiana. In un orto che si rispetti una pianta di origano non può mancare. Che tu decida di coltivarlo a terra o in vaso, non preoccuparti, qui troverai tutte le spiegazioni per far crescere una pianta sana e rigogliosa.


ORIGANO, COME SI COLTIVA NELL’ORTO

La pianta dell’origano per poter crescere e svilupparsi al meglio ha bisogno di sole e temperature miti. È inoltre una pianta che non richiede molto impegno per la sua coltivazione e che si adatta facilmente a qualunque tipo di terreno: l’importante è che sia ben drenato e che non vi siano ristagni d’acqua. L’origano predilige i terreni asciutti.

La fioritura dell’origano avviene da luglio fino a settembre-ottobre: la raccolta si effettua durante tutto l’anno staccando con delicatezza le foglioline sui rami o prelevando il rametto con tutti i fiori. Per far essiccare i rametti, posizionateli all’ombra e a testa in giù.


ORIGANO, COME SI COLTIVA IN VASO

Effettua il trapianto nei mesi di aprile e maggio e ricorda di posizionare il vaso in una zona calda e ben soleggiata. Una volta individuato il vaso giusto per la tua pianta di origano, stendi sul fondo uno strato di argilla espansa o di sassolini. Come già detto, l’origano è davvero allergico ai ristagni d’acqua e questo piccolo accorgimento ti permetterà di mantenere il terreno drenato e di allontanare l’umidità.

Come per tutte le aromatiche, anche per l’origano è meglio scegliere un vaso in terracotta, che aiuta il terreno a non restare umido. Dopo lo strato di argilla espansa, versa qualche mucchietto di terra, adagia la piantina e copri poi con il resto del terreno. Annaffia leggermente per compattare e assestare il terreno. Durante l’inverno è preferibile spostare il vaso in casa in modo da proteggere la pianta dal freddo.


ORIGANO, PROPRIETÀ NUTRIZIONALI

L’origano contiene antiossidanti, calcio, potassio, magnesio, ferro, vitamine A, B ed E che lo rendono un vero e proprio rimedio naturale efficace per la prevenzione di tante patologie. L’origano è un ottimo disinfettante e un antibiotico naturale che aiuta a prevenire le malattie respiratorie: l’olio essenziale di origano viene utilizzato per la preparazione di infusi o suffumigi con cui calmare la tosse secca o alleviare raffreddore e naso chiuso. Possiede inoltre proprietà digestive e analgesiche.


L’ORIGANO IN CUCINA

Dell'origano si usano sia le foglie che i fiori e in cucina è un'ottima pianta aromatica: arricchisce i nostri piatti donando loro un aroma inconfondibile.

Dona una marcia in più anche a un semplice piatto di insalata e si abbina bene sia a piatti di pesce che di carne. C’è chi lo usa anche su pizza, focacce o bruschette. In Italia è famoso per essere usato in una dei piatti tipici della dieta mediterranea, la caprese: Mozzarella, pomodoro, olio, origano e qualche foglia di basilico, pochi e semplici ingredienti in grado di regalarti un piatto davvero buono. 


Caratteristiche tecniche Origano

Predilige posizioni miti e soleggiate, ove acquista maggior aroma. Si adatta ottimamente alla coltivazione in vaso. I rametti essiccati all'ombra, in luogo ventilato, esaltano maggiormente il loro profumo. Si usa, mescolato spesso con l'aglio, per insaporire pizze, pomodori, uova, carni e formaggi. Un infuso di origano aggiunto all'acqua del bagno ha potere rilassante, mentre è rinforzante se usato per lavare i capelli. L’infusi aiuta a calmare la tosse, le emicranie di origine nervosa, i disturbi dello stomaco, la depressione  e il mal di mare. Un impasto di origano allevia i dolori del torcicollo e esercita un'azione antinfiammatoria.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank