Menta glaciale

Menta glaciale

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/02 al 30/09

Dispo: prenotabile
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.91 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

La menta glaciale è una pianta comune che può essere coltivata in modo molto semplice in tutta Italia. Il genere Mentha appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e comprende piante originarie dell'Europa, la cui coltivazione iniziò alla fine del XVIII secolo in Inghilterra. Esistono infatti numerose varietà, almeno una trentina, di diversi tipi di menta, ma quella sui ci concentreremo è proprio la menta glaciale, detta anche rotundifolia, un’erbacea perenne stolonifera molto rustica. Scopri con noi come si coltiva la menta glaciale, che usi farne per le tue ricette in cucina e tutte le sue proprietà.


Come si coltiva la menta glaciale?

Prima di procedere con la coltivazione della mente glaciale devi sapere che la sua elevata rusticità le permette di vivere anche in condizioni climatiche avverse ed essere molto infestante nei confronti delle altre piante al punto di arrivare ad “ucciderle” occupando tutto lo spazio a disposizione. Diventa così anche difficile da controllare, un motivo in più quindi per preferire la coltivazione in vaso e non su un terreno nudo.

La menta glaciale ha foglie tonde dal profumo intenso ed è una specie che, se ben esposta al sole e dotata del giusto grado di umidità del terreno, riesce a produrre cespugli alti anche 80 cm.
Si adatta a vari tipi di terreni ma preferisce quelli profondi, sciolti, freschi ma senza ristagni idrici. Il periodo ideale per la fioritura è quello tra fine giugno e agosto quando dalla menta glaciale si vedono spuntare dei fiori violetti o bianchi.
La parte utilizzata di questa pianta aromatica sono le foglie che rilasciano un intenso profumo di mentolo con un piacevole effetto freezing.

Se, come ti abbiamo consigliato, ti dedicherai alla coltivazione della menta glaciale in vaso, l’unico accorgimento che devi seguire è che tali recipienti abbiano sotto un’apertura.
Il substrato ideale dovrebbe essere composto per un 50% da terriccio da giardino, per un 30-40 % da concime e per un 10-20 % da sabbia.
Lo strato sottostante dovrebbe essere costituito da ghiaia o cocci per permettere all’acqua di defluire ed evitarne così il ristagno.


Menta glaciale: proprietà e benefici per la salute

La menta glaciale è ricca di un olio essenziale particolare costituito per circa il 50% da mentolo e per il rimanente da numerose altre sostanze, tutte fortemente aromatiche. Non va però dimenticato che, oltre all’olio essenziale, le foglie contengono altri componenti, considerati molto utili per le loro azioni benefiche: dai carotenoidi ai flavonoidi.
C’è poi la vitamina E, oltre a sostanze decongestionanti e con azioni antisettiche e astringenti.
L’essenza di menta glaciale, e della menta in generale, gode poi di ottime proprietà aromatiche con usi intensi nei settori più disparati: dai dentifrici alle caramelle passando per liquori, cioccolato, tabacco e prodotti per l’igiene intima, la menta glaciale gode di un uso davvero ampio.
Infine, una curiosità storica: la menta è una pianta nota fin dai tempi antichi. Secondo la mitologia greca Menta o Mintha era una ninfa amata da Ade, dio degli Inferi. Persefone, moglie di Ade, per gelosia la trasformò in un'erba, ma le diede l'aroma che le è tipico, per ricompensarla della trasformazione alla quale l'aveva costretta.


Menta glaciale: usi e ricette in cucina

La menta glaciale in cucina ha davvero numerosi usi. Dagli infusi ai gelati, il suo sapere aggiunge una gradevole freschezza anche a piatti a base di carne e pesce.
Comunque, andrebbe usata preferibilmente come aromatizzante di liquori, cocktail, caramelle, chewing gum, gelato alla menta, sciroppo di menta e bevande estive ghiacciate, a base di acqua, tè o latte.

Se però ami il suo aroma più forte rispetto ad altre varietà di menta, puoi usare la menta glaciale anche in aggiunta a patate novelle, piselli, minestre, stufati e molto altro ancora.

In medicina l'infuso di menta glaciale è digestivo, cura raffreddori ed influenze. Con un composto di foglie lasciate macerare in olio, massaggia le parti colpite da emicrania, nevralgie facciali, dolori reumatici e muscolari. Inoltre, si dice, che risciacqui a base di menta alleviano il mal di gola.


Caratteristiche tecniche Menta glaciale

La menta glaciale è una pianta perenne facile da coltivare molto resistente che raggiugnge anche gli 80 cm di altezza. Cresce in qualsiasi tipo di terreno pur privilegiando quelli umidi e soffici. Si utilizzano le foglie essicate all'aria per consumarle in tisane o in cucina nella preparazione di te o nelle bevande fresche come dissetante. La menta glaciale ha proprietà antibatteriche, balsamiche bronchiali ed espettoranti.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank