Crescione

Crescione

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/02 al 31/07

Dispo: ottima
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 3.91 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

Il crescione (Lepidium sativum), chiamato anche agretto, è una pianta che fa parte della famiglia delle crucifere, ovvero quella dei cavoli e dei cavolfiori. Si tratta di un ortaggio tipicamente invernale, conosciuto perché impiegato soprattutto in cucina per decorare numerosi piatti.


Crescione pianta, caratteristiche

Il crescione è una pianta cespugliosa annuale originaria dell’Asia, con foglie ovali, di un colore verde intenso, mentre gli steli possono essere alti anche fino a 20 centimetri.
I fiori della pianta, che escono nel periodo estivo, sono piuttosto piccoli e bianchi, mentre i semi sono rosso scuro.

Come aspetto è una pianta abbastanza anonima, molto simile ad alcune erbe infestanti. Normalmente, l’agretto viene coltivato perché impiegato in cucina grazie al particolarissimo sapore delle foglie, acidulo e lievemente piccante.

L’agretto viene anche utilizzato per la produzione di germogli da impiegare in cucina, vista la rapidità di germinazione e la celere produzione di semi. I germogli escono in circa una settimana, si conservano in frigo per circa quindici giorni e possono essere utilizzati per decorare molti piatti.


Come si coltiva il crescione?

La coltivazione del crescione non è complessa visto il ciclo breve di coltura. L’unica cosa che dovrai fare è occuparti di tenere il terreno pulito da eventuali erbacce, sia in vaso che sul balcone. Le irrigazioni devono essere frequenti. Il ciclo di vita di quest’ortaggio è molto rapido e può andare dai 20 giorni ai due mesi. Una volta cresciuto, l’agretto si raccoglie semplicemente con le forbici, recidendo le foglie, alte tra i 5 e i 10 cm. È possibile raccogliere l’agretto finché non fiorisce. Ricorda di evitare di coltivare altre piante crucifere nello stesso terreno in cui hai deciso di coltivare l’agretto.


Clima

Questa pianta resiste bene a temperature basse, e in effetti germina a 5 gradi, ma per sopravvivere richiede temperature medie di 15 gradi, senza andare mai sopra i 30 e in ogni caso è necessario mantenere la terra umida.


Acqua

Il terreno deve essere sempre umido, dunque l’ideale sarebbe innaffiare spesso ma con piccole quantità di acqua. Infatti, la pianta teme i ristagni.


Terreno

Questa pianta si adatta facilmente e può essere coltivata quasi ovunque. L’ideale sarebbe un terreno leggermente acido (pH 6-7) e ben nutrito, dunque precedentemente trattato con compost o con letame maturo, ma deve essere coltivato lontano da altre piante, soprattutto se della stessa famiglia. È importante lavorare il terreno con una buona vangatura in modo che la terra sia drenante.


Crescione: coltivazione in vaso

L'agretto può essere coltivato tranquillamente anche in vaso e dà la possibilità di avere sempre germogli freschi da usare grazie al ciclo produttivo breve.
Può essere tranquillamente seminato in estate, autunno o primavera. La germinazione è piuttosto rapida e già dopo la prima settimana si possono vedere i primi germogli, mentre la raccolta può essere fatta già dopo 20 giorni.
Non dovrai fare altro che tagliare i germogli in cima che poi ricresceranno, garantendo una produzione continua. Per assicurarti una buona produzione, mantieni il terreno umido e posiziona il vaso in una zona con molta luce ma non esposta al sole diretto.


Crescione verdura, come si consuma

Il crescione è una verdura molto impiegata in cucina. Ideale come accompagnamento ad altre verdure e al formaggio (la piadina con gli agretti ormai è un classico), è un perfetto ortaggio da contorno. L’agretto va però consumato fresco, motivo per cui si sconsigliano essicazione e congelamento.
L'agretto in cucina si usa soprattutto in piatti a base di verdure, dunque primi, secondi o contorni. Vengono usate soprattutto le foglie, intere o tritate, ma anche i germogli, ideali per condire piatti e arricchirli di importanti proprietà nutritive e aroma.


Crescione ricette: qualche idea per portarlo in cucina

Con il crescione le ricette possibili sono varie e tutte molto buone. La più tipica, però, è forse proprio quella che vede quest'erba abbinata al formaggio, in particolare nella classica piadina romagnola, più conosciuta come “piadina agli agretti”.
Per prepararla ti serviranno pochi ingredienti di qualità. Dopo aver preparato le piadine (meglio se integrali, vanno bene anche quelle acquistate al supermercato se vuoi risparmiare tempo), ti serviranno un mazzetto di agretti freschi, una manciata di pomodori secchi, 150g di stracchino, sale e olio. Pulisci gli agretti e sciacquali bene, dunque mettili a bollire per qualche minuto in acqua con un po’ di sale. Dunque, scola e condisci con un filo d’olio e, se lo desideri, con qualche goccio di limone. A questo punto, prendi i pomodori secchi (se non sono sott’olio ricorda di farli rinvenire in acqua) e tagliali a pezzetti. Ora potrai iniziare a comporre la tua piadina con lo stracchino, una manciata di agretti e qualche pomodoro secco. Il sapore degli agretti conferirà alla tua piadina una sfumatura unica!


Crescione proprietà e benefici

Il crescione ha proprietà non molto conosciute, ma notevoli. Questa pianta era conosciuta in Egitto e nell’antica Roma per i suoi effetti benefici sulla salute. L'agretto è infatti ricco di vitamine, sali minerali tra cui calcio, magnesio e ferro ed antiossidanti, motivo per cui è consigliato consumare gli agretti crudi o poco cotti, come se fosse un’insalata, condito un po’ di succo di limone per facilitare l’assimilazione della vitamina C.
Grazie alle vitamine e ai sali minerali contenuti, l'agretto aiuta a disintossicarsi dal fumo e dallo smog, oltre ad essere un antibiotico naturale dall’alto potere espettorante. Inoltre, è di facile digestione ed è un vero diuretico naturale, ideale per chi soffre di ritenzione idrica e l’ipertensione.

I germogli, invece, sono un perfetto remineralizzante, essendo ricchi di acqua, di vitamine, e di enzimi. I germogli possono essere un valido aiuto per riequilibrare la flora batterica intestinale e sono conosciuti anche per le proprietà ipoglicemizzanti.


Caratteristiche tecniche Crescione

Si coltiva anche in casa, in vasi o cassette, in posizione luminosa ma non soleggiata, in terreno soffice, ben drenato e riparato dal gelo

Il Crescione, se usata fresca, è un'erba con proprietà sia alimentari  che medicinali. E' indicata nei disturbi della digestione, le foglie dal sapore piccante e gustoso, vengono consumate negli antipasti, nelle insalate e per aromatizzare salse, carni alla griglia, uova, frittate, verdure cotte e minestre.

La crema di succo di crescione con il miele è ottimo per attenuare le lentiggini, inoltre frizionando il succo di crescione, posto in un uguale quantitativo di alcool a 90°, sul cuoio capelluto rallenta la caduta del capelli.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank