Noce pecan

Noce pecan

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/10 al 30/04

Dispo: prenotabile
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 18.80 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

La noce pecan è un prodotto di origine americana, che si può coltivare tranquillamente anche nel nostro paese.
É un tipo di frutta secca e, in particolare, si tratta del seme contenuto nel frutto prodotto dall'omonimo albero. La pianta è piuttosto imponente e grazie alle sue capacità di adattamento, può essere coltivata senza troppe difficoltà anche in Italia.
 

Noce Pecan: caratteristiche della pianta e del seme

L'albero da frutto pecan (Carya illinoensis) è una pianta appartenente alla famiglia delle Juglandaceae e può raggiungere un'altezza che supera i venti metri, se si trova in un clima particolarmente favorevole alle sue esigenze.

I fiori della pianta si schiudono in primavera e l'impollinazione è anemofila, ovvero avviene per mezzo del vento. La sua vegetazione è di color verde brillante.
In senso botanico il frutto del noce è in realtà una drupa, mentre quello che mangiamo è il seme.
La forma del seme è oblunga, arrivando fino a 3 centimetri di lunghezza, ed è larga fino ad un centimetro. Ha un colore marrone scuro e una buccia ruvida. Le noci pecan sono generalmente raccolte da ottobre a dicembre.
 

Come coltivare la pianta di Noce Pecan: consigli utili

La pianta pecan necessita di un clima mite per poter produrre. Solitamente nel Nord Italia, si tratta la pianta come fosse una semplice ornamentale, mentre è nel centro-Sud che dimostra tutta la sua produttività.
In generale, la pianta si adatta senza problemi a gran parte dei terreni che non presentano ristagno idrico, e la condizione ideale sarebbe quella di suoli profondi, ben drenati e ricchi di sostanza organica. Comunque, anche se la produttività diminuisce, riesce ad adattarsi bene anche in terreni più poveri.

Il trapianto della pianta va effettuato prima dell'arrivo della primavera, quando è ancora in riposo vegetativo.
In particolare, la pianta va posta in una buca di almeno 60 cm di lato, distanziandola almeno 8 metri dal vegetale più vicino. In questo modo si evita che le due piante entrino in competizione per i nutrienti.
Il pecan va seguito senza particolari attenzioni, infatti le potature non sono necessarie, poiché la produzione risulta ottima lasciandolo crescere secondo il suo naturale portamento. Al contrario, eccessive potature potrebbero creare molti problemi.
L'unica eccezione è il caso in cui, tra gennaio e marzo, si formano dei rami eccessivamente lunghi e qui la potatura è consentita, ma in maniera contenuta e solo per mantenere la forma naturale dell'albero.

L'irrigazione deve essere costante nei mesi successivi al trapianto e durante le stagioni in cui le piogge scarseggiano.
L'albero di noce pecan è una specie che sopporta bene gli inverni rigidi (fino a -10°C), senza risentirne in particolar modo, ma è comunque sensibile alle gelate tardive primaverili, che potrebbero inibire in maniera più o meno consistente la fruttificazione della pianta.

La raccolta delle noci pecan è scalare, comincia in ottobre e dura fino a novembre. Essa consiste nel recuperare dal suolo i frutti maturi, perché questi, una volta raggiunta la maturazione, si dividono in 4 parti e si staccano dalla pianta.


Noce Pecan: le proprietà e i benefici del seme

La Noce Pecan è composta da proteine, fibra alimentare, grassi saturi, grassi polinsaturi e grassi monoinsaturi. Contiene inoltre molti minerali e vitamine, come il magnesio e il manganese, il potassio, il fosforo, il calcio, il ferro, lo zinco, il rame, il selenio, la tiamina, le vitamine E, A, B e C.
Dato che la noce contiene molti acidi monoinsaturi, la rende un ottimo antiossidante naturale.
L'assunzione regolare può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, aumentando quello buono nel sangue.
 

Noce Pecan: come utilizzarla in cucina per ricette gustose

Le noci pecan possono essere utilizzate in cucina in alternativa alle noci comuni, quindi c'è un'ampissima varietà di preparazioni da poter sperimentare con questo tipo di frutta secca.
Ad esempio, si può preparare una salsa alle noci pecan per condire la pasta, oppure utilizzarle per una fantastica zuppa con aggiunta anche di castagne.
Non mancano le ricche insalatone, il cui contenuto varia in base al gusto personale, e con l'aggiunta delle noci pecan sicuramente acquisterebbero un gusto ed una consistenza speciali.
Con le noci pecan, inoltre, si possono preparare tantissime torte, ma anche biscotti, brownies, muffins o dolci al cucchiaio.

Una delle ricette più famose e diffuse a base di noci pecan è senz'altro la "pecan pie", una crostata di noci nella versione americana, con una pasta frolla estera e un ripieno a base di noci pecan, sciroppo d'acero, panna e zucchero di canna. Una ricetta dalla bontà unica!

Le noci pecan dunque possono essere impiegate per moltissimi piatti, dai salati più semplici, ai dolci più o meno complessi.


Caratteristiche tecniche Noce pecan

La pianta raggiunge i 20 metri di altezza.
La raccolta del frutto avviene ad ottobre e novembre
Esposizione soleggiata. Non teme il freddo.
Le noci vengono impiegate in diverse preparazioni: Torte, biscotti, insalatone, zuppe.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank