Avvisiamo i nostri clienti che, a causa della festa del 25 aprile, l'invio degli ordini potrebbe subire dei ritardi rispetto ai tempi indicati nel sito.

Carolina reaper

Carolina reaper

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 14 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/04 al 15/07

Dispo: ottima | Consegna: 2-4 giorni lavorativi tramite corriere
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 4.90 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 14 cm

scala piccantezza: 5/5
Il peperoncino Carolina Reaper è un ibrido super-piccante della varietà Capsicum Chinense, entrato nel Guinness dei Primati nel 2013, per essere il peperoncino più piccante al mondo.
 
Se vuoi portare un pizzico di fuoco in tavola il Carolina Reaper rappresenta la massima espressione del peperoncino e non tradirà le tue aspettative.
Nato dall’incrocio tra il peperoncino Naga Moriche e l’Habanero rosso, il Carolina Reaper ha una piccantezza straordinaria, pari a 1.569.300 unità Scoville, con picchi fino alle 2.200.000 unità.
 
Il primo esemplare è stato coltivato da Ed Currie nel South Carolina. Denominato HP22B (Higher power, Pot No. 22, Plant B) è salito agli onori della cronaca, grazie a un giornalista che lo assaggiò e ne rimase sbalordito.


Peperoncino Carolina Reaper: coltivazione

Oggi anche tu puoi cimentarti nella coltivazione del Carolina Reaper e scoprire l’estrema piccantezza di questo peperoncino. Le nostre piantine da orto sono interrate in un vaso di 14 cm. e sono già pronte per il trapianto. Acquista online la tua piantina e non temere, la spedizione avviene con un imballo adeguato a preservarla in ottimo stato. Devi solo decidere dove coltivarla.


Carolina Reaper: coltivazione piantine da orto

Se vuoi coltivare in un orto la tua passione per il peperoncino, considera che il periodo per trapiantarlo varia dalla zona in cui ti trovi. Nelle regioni meridionali o sulla costa, dove il clima è solitamente più mite, puoi trapiantare le piantine di Carolina Reaper verso fine di marzo. Se il tuo orto si trova nelle regioni del nord d’Italia il nostro consiglio è di aspettare il mese di maggio.
 
La pianta di Peperoncino adora il caldo e il sole, esporla a repentini abbassamenti della temperatura può inficiare sulla crescita e la fioritura.


Il terreno

Un’accortezza da considerare nella coltivazione del peperoncino in orto riguarda la distanza tra una piantina e l’altra: assicurati ci siano almeno 30 cm. Il peperoncino predilige un terreno morbido, ben drenante e non troppo carico di sostanze organiche. Ti basterà concimare una sola volta al momento della messa a dimora, con particolare attenzione all’uso di concimi a base di solfato di potassio. Evita i concimi con un eccesso di azoto, perché aiutano la pianta a crescere e a formare vegetazione, ma la produzione dei frutti ne risente.
 
Come tutte le varietà di peperoncino anche il Carolina Reaper ha bisogno di molta acqua, perciò assicurati che il terreno non sia mai secco.


Esposizione al sole

Per la coltivazione ideale della piantina di peperoncino Carolina Reaper, l’esposizione al sole è fondamentale. Cerca di trapiantarla in un punto del tuo orto che possa garantirle la massima esposizione. Se coltiverai la piantina per più anni, durante la ripresa vegetativa in primavera, verso febbraio o marzo, aiutala con del concime a base di azoto.


Innaffiatura

Il peperoncino è una pianta che predilige il terreno umido, ma fai attenzione al ristagno d’acqua.


Peperoncino Carolina Reaper: coltivazione in vaso

Il peperoncino Carolina Reaper cresce molto bene in vaso e non necessita di recipienti troppo grandi facilitando così la coltivazione in balcone.


Il terreno

Un buon terriccio per piante da fiore, non troppo torboso, al quale puoi aggiungere dello stallatico sfarinato, sarà l’ideale per mettere a dimora la tua piantina. 
 
Mantieni il terriccio umido e arioso ponendo uno strato drenante di argilla sul fondo e cura i fori di scolo. Un vaso di 25 cm di diametro andrà bene, come ultimo trapianto.
 
Sostieni la crescita con un concime ad alta percentuale di potassio. Puoi scegliere un prodotto granulare a lenta cessione, oppure uno liquido da aggiungere all’acqua per l’irrigazione, ogni 15 giorni. 

  
Esposizione al sole  

Ricorda che il peperoncino adora il sole, quindi assicurati di mettere il vaso in una zona del balcone in cui potrà goderne il più possibile.


Innaffiatura

Il peperoncino ha bisogno di essere innaffiato spesso, con preferenza nelle ore serali. Usa poca acqua al fine di evitare ristagni nel sottovaso.


Peperoncino Carolina Reaper: coltivazione indoor

Coltivare il peperoncino Carolina Reaper in appartamento è possibile e puoi ottenere degli ottimi risultati. 
 
La scelta del terriccio da usare e le modalità d’innaffiatura sono le stesse che ti abbiamo indicato per la coltivazione del peperoncino in vaso. Quindi terriccio per piante da fiore, non troppo torboso, con uno strato drenante di argilla sul fondo. Sostieni la crescita con un concime ad alta percentuale di potassio e innaffia spesso, ma con poca acqua, per evitare i ristagni.

L’unico ostacolo per la coltivazione del peperoncino Carolina Reaper in appartamento e dovuto alla carenza di luce. Puoi risolvere questo apparente problema con l’utilizzo di lampade capaci di riprodurre una luce artificiale che simula la presenza del sole. In alternativa puoi mettere la tua piantina vicino una finestra da cui possa trarre luce diretta.


Caratteristiche della piantina di peperoncino Carolina Reaper

Il Carolina Reaper è una pianta di dimensioni medie che raggiunge un’altezza di 60-80 cm. Il fusto si dirama nella parte alta a formare un fitto cespuglio dal colore verde, non troppo intenso, ma uniforme. Ogni internodo produce piccoli fiori con sei petali di colore bianco crema e una tonalità verdastra al centro.

Il Carolina Reaper è una pianta abbastanza semplice da coltivare e sa dare molte soddisfazioni. La sua produttività abbondante arriva a regalarti anche 50-60 frutti o più.

La fioritura avviene tra maggio e luglio e sono necessari circa 90 giorni per il ciclo completo, fino alla maturazione del frutto. Tieni presente che nelle regioni con un clima più mite, potrai effettuare una raccolta a scalare, anche fino a metà dicembre. Tutto dipende dall’arrivo del freddo.


Peperoncino Carolina Reaper il frutto

Il frutto del Carolina Reaper è una vera attrattiva. La sua forma è irregolare e sembra richiamare una lanterna cinese, con la peculiarità di una ben definita “coda dello scorpione” sul fondo.

La maturazione del frutto richiede un minimo di 45 giorni e a crescita completata raggiunge i 5-6 cm di lunghezza e i 4 cm di larghezza. Anche i colori che ci regala questo frutto sono uno spettacolo che appassiona: da immaturo è di colore verde chiaro, diventa gradatamente giallo, poi arancione e infine rosso scuro.
 
Il Carolina Reaper si distingue dagli altri peperoncini anche per la sua superficie ruvida e con piccole escrescenze. È un frutto che avvince per le sue forme e la sua diabolica piccantezza. Ti regala profumi e sapori fruttati che ricordano la cannella, il cioccolato e la ciliegia, prima di sprigionare tutto il suo calore.


Consigli per la raccolta e la preparazione

Il frutto si stacca dalla pianta quando maturo, ovvero quando è di colore rosso scuro. Per ottenere un peperoncino ancora più piccante potresti ridurre l’apporto d’acqua alla pianta, fino a lasciarla senza negli ultimi 2 o 3 giorni.

Dovrai fare attenzione nel maneggiare il frutto, perché la polpa a contatto con la pelle può provocare bruciature. Ti consigliamo di trattare questo peperoncino utilizzando dei guanti e di avere l’accortezza di tenerlo a debita distanza dagli occhi.


Uso del Carolina Reaper

Puoi usare il peperoncino sia fresco, oppure ottenere il Carolina Reaper essiccato. Puoi seccare il frutto al sole o anche nel forno a una temperatura non superiore ai 50°. Una volta secchi puoi frullarli e ottenere il Carolina Reaper macinato. In alternativa puoi metterli sotto olio e così produrre in casa un olio aromatizzato e piccante.


Benefici del Peperoncino

Il peperoncino è un alimento molto salutare, perché contiene un’elevata concentrazione di capsaicina, la sostanza che conferisce il carattere piccante a questo frutto, molta vitamina C e carotenoidi. Recenti studi classificano il peperoncino come frutto che contrasta il cancro e lo stesso Ed Currie, coltivatore del Carolina Reaper, ogni anno devolve parte del suo raccolto per la ricerca.
 
Il peperoncino aiuta la digestione, preserva l’intestino ed essendo un ottimo vasodilatatore porta benefici al cuore e alle arterie. Il Carolina Reaper non è solo il peperoncino più piccante del mondo, ma è anche un toccasana per il tuo organismo.
 
Cogli l'occasione. Ordina la tua piantina di Carolina Reaper e mettiti alla prova. Aspettiamo le foto dei tuoi successi.
 

Caratteristiche tecniche Carolina reaper

Il Carolina Reaper è di colore rosso e presenta un’estremità che ricorda la coda di uno scorpione (come per il Trinidad), impiega circa 90 giorni a maturare e il frutto sarà poi grande 3-5 cm.

Il gusto di questa varietà è fruttato, dolce, con richiami a cannella e cioccolato

La concentrazione di capsaicina al suo interno è così elevata che se la polpa entra in contatto con la pelle provoca bruciature. E’ sempre consigliato quindi maneggiare questi peperoncini utilizzando dei guanti, tenendoli sempre a debita distanza dagli occhi

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank

Prendi ora
il tuo buono sconto 10%
sul primo acquisto, iscrivendoti alla newsletter.

Riceverai il codice promozionale nella prima email.
Iscrivendoti riceverai anche le nostre promozioni, le novità e consigli sul tuo orto. Potrai cambiare le tue preferenze o rimuoverti in qualsiasi momento.

Privacy Policy