Feijoa

Feijoa

formato piantina1 piantina/e, in Vaso Ø 22 cm

disponibilitaTrapiantabile dal 01/10 al 30/04

Dispo: ultimi pezzi
Acquista quanto vuoi, la spedizione costa sempre 8 Euro!

Prezzo 14.74 iva inclusa

Quantità Vaso Ø 22 cm

La feijoa è una specie arbustiva, cespugliosa, ma anche da frutto, che appartiene alla famiglia delle myrtaceae. È originaria dell’America meridionale, sebbene la sua diffusione si sia ormai estesa all’Africa, all’Australia e anche in Italia.

La particolarità di questa pianta è il frutto tropicale gustoso e ricco di proprietà, meno noto di altri ma non per questo meno buono. Anzi è ricco di vitamine e sostanze nutritive che lo rendono un ottimo alimento tutto da scoprire anche in cucina. Scopri assieme a noi come si coltiva la pianta e come si raccolgono i frutti esotici di feijoa, quali sono le sue proprietà e alcune ricette gustose.


Come si coltiva la Feijoa?

Questo frutto tropicale, come abbiamo già spiegato, cresce su un arbusto sempreverde. Il nome esteso della pianta è Feijoa Acca Sellowiana che può arrivare fino ad otto metri di altezza.
Di norma viene utilizzata generalmente come pianta ornamentale da giardino per la bellezza del fogliame e dei suoi fiori.

Il terreno ideale per la coltivazione è leggermente acido, ricco di sostanze organiche e ben drenato.
Le annaffiature devono essere frequenti a partire dalla stagione primaverile. La pianta feijoa non teme i brevi periodi di siccità ma è consigliabile, soprattutto durante i mesi estivi più caldi, rifornire sempre un apporto idrico abbondante. Occhio ai ristagni idrici che possono provocare il marciume radicale e pericolosi attacchi fungini.
Per quanto riguarda l’esposizione al sole, meglio scegliere un punto dove questa non è continua durante tutta la giornata per evitare che la pianta vada in quiescenza estiva, ovvero che ne blocchi la crescita vegetativa, fino al ristabilirsi delle giuste condizioni.
Di norma, a primavera inoltrata, dalla pianta Feijoa nascono dei bellissimi fiori a cui poi faranno seguito i frutti.

Fatte le dovute premesse sulla pianta ora entriamo nei dettagli del frutto, ovvero quello che ci interessa veramente!
Il frutto feijoa ha una lunghezza di cinque o sei centimetri ed ha una buccia di colore verde scuro. Al suo interno si trova una polpa granulare dal colore giallastro tendente al bianco e con numerosi piccoli semi.
La polpa acquosa conferisce al frutto il suo profumo caratteristico. Il sapore è un’interessante via di mezzo tra l'ananas, la fragola e il limone. La dolcezza della polpa viene contrastata dal retrogusto leggermente amarognolo dei semi.


Feijoa: le proprietà e i benefici del frutto

La feijoa quando raggiunge la piena maturazione si stacca da sola dall'albero. Assomiglia ad una prugna per la sua forma allungata, ma ha la buccia di color verde scuro. All’esterno è liscia oppure irregolare, all’interno è paragonabile ad un melone bianco.
La caratteristica per cui la feijoa è nota, è l’elevato contenuto di vitamina C, utile per combattere i malanni di stagione.
La feijoa ha poche calorie, appena 70 kcal per 100 grammi di polpa ed è quasi del tutto priva di colesterolo. Come se non bastasse, è ricca di fibre, beta carotene, sali minerali, iodio e vitamina B6.
La feijoa contiene molta acqua, circa l'80%, questo gli conferisce un potere disintossicante, tonificante ed energizzante: svolge un'azione purificante sul fegato liberando il sangue da scorie e impurità, inoltre aiuta ad espellere le tossine migliorando anche l’aspetto della pelle.


Feijoa: come consumarla ed utilizzarla in cucina

Puoi consumare la feijoa tagliandola semplicemente a metà e gustandone la polpa, che puoi prendere con un cucchiaino. C’è però anche chi la utilizza per aromatizzare il vino, i gelati, le torte e persino la carne o il pesce.
La feijoa si può conservare in frigo per cinque giorni. Se vuoi conservare il frutto già tagliato, il consiglio è quello di passarci sopra un po' di acqua e limone per evitare che la polpa si ossidi.

Ottima anche la marmellata di Feijoa, che in realtà non essendo un agrume sarebbe corretto definire come confettura di Feijoa. Nonostante il colore che ne uscirà non sarà dei più invitanti, il gusto vi stupirà. Immaginate la confettura spalmata su una fetta biscottata o all’interno di una torta: pura goduria.

Oltre al frutto della feijoa, sono commestibili anche i fiori. Possono essere serviti a tavola freschi o cotti al forno, come croccanti chips. E pensa, anche le foglie sono ottime da utilizzare. Si può farne un infuso dolce e profumato, non solo per scaldarsi, ma per beneficiare delle proprietà antibiotiche e immunostimolanti della feijoa.


Caratteristiche tecniche Feijoa

Altezza della pianta: 170/180 cm.
Pianta di due anni, in vaso da 22 cm di diametro.

La feijoa è una pianta subtropicale. È una pianta sempreverde, arbustiva e cespugliosa, che può raggiungere anche gli 8 metri di altezza ed è una pianta longeva.
L’habitat ideale è simile a quello dell’olivo. Non ama temperature troppo basse, e si adatta bene ai terreni compatti che sciolti, importante è che non ci siano ristagni idrici.
La pianta fruttifica i primi di ottobre, fino alla fine di novembre e i frutti possono essere raccolti anche prima della maturazione e conservati in frigo.

I frutti della feijoa possono essere consumati freschi o utilizzati per la produzione di gelati, yogurt, marmellate e succhi.
La feijoa è un frutto tropicale con notevoli proprietà benefiche. Il suo gusto assomiglia un po’ a quello dell’ananas, e la sua dolce polpa è fresca e acquosa.
Ha molteplici proprietà terapeutiche, favorisce lo sviluppo osseo nei bambini e combatte funghi e batteri, aiuta a regolare l’intestino e favorisce positivamente sulla tiroide. Oltre a donare lucentezza ai capelli e idratare la pelle.
Avendo un ridotto contenuto di zuccheri è indicato anche per le diete, per l’alimentazione corretta di chi pratica sport ed è indicata anche per chi soffre di diabete.

Scegli la quantità

paga con carta paga con carta paga con carta paga con paypal paga con carta paga con contrassegno paga con bonifico bancario paga con my bank